Sinceramente almeno fateci parlare…

Pubblicato: ottobre 16, 2011 in Uncategorized

Oggi è successa una cosa che non mi aspettavo, Valigia Blu che si schiera a difesa di Pannella,debbo, perciò, fare  una critica  ad Arianna Ciccone che si scandalizza per le critiche e gli insulti a Pannella durante la manifestazione, a parte che dare del venduto a Pannella, dopo quanto è successo negli ultimi tempi coi radicali, è assolutamente plausibile, anche se posso ritenere forte lo sputo, ma, diciamocelo chiaramente, quel gesto è un antico rito che riassume un pensiero complesso e tutt’altro che semplicemente offensivo, significa che tu, che ricevi lo sputo, non sei una persona degna del mio rispetto e credo che non solo Pannella se lo sia meritato, ma lo abbia cercato, nella sua costante e pressante ricerca di visibilità!

Io non contesto le critiche a Pannella, anche gli insulti e non contesto lo sputo, io contesto solo il fatto che forse era meglio ignorare Pannella, mandarlo a fare in culo col silenzio, dimostrare il disgusto ed il dissenso facendo finta che non esistesse, arrivare a vederlo implorare attenzione…

Come mi veniva poi spiegato sul pullman al rientro, i black block non sono un’ideologia ma è un metodo di guerriglia urbana usato da chiunque voglia fare il guastatore, pertanto il termine non individua anarchici o fascisti, ma solo il sistema di vestirsi in un certo modo per essere meno riconoscibili in foto e agire in determinati modi per ottenere i propri scopi!

Io mi ci sono ritrovato in mezzo anche troppe volte ieri, visto che per aspettarci a vicenda con gli amici, che ci si perdeva di continuo per la calca, finivamo sempre per non riuscire a spostarci dalla zona degli inappucciati…

Una ragazzina inappucciata mi ha pure sconsigliato di usare la reflex…

Un altoparlante rivendicava l’assalto ad un negozio ed il saccheggio…

In una via laterale ho visto dei ragazzi usare dei martelli per estrarre i sanpietrini… ho cercato di fotografare di nascosto ma non ci sono riuscito…

Un mio amico è stato aggredito perchè dotato di bandiera italiana…

Temevo cariche della polizia a noi manifestanti pacifici e visto che ero presente anche per documentare quanto potevo con la mia reflex, mi ero portato una maschera che poi non ho usato, pensavo di poter rimanere sul posto nonostante i gas… ma non mi aspettavo questa guerriglia, non la conoscevo ed ho evitato con cura di mettermi la maschera, per non avere nulla a che fare con quei teppisti violenti!

In quanto alle colpe dell’organizzazione, dieri che hanno avuto la sola colpa di non essere un apparato, di essere dei dilettanti… ma questo era il lato buono della cosa, eravamo una moltitudine di idee e di concetti e questo da fastidio a molti, sia a chi governa che a chi vuole semplicemente il caos…

I BB erano giovanissimi, li ho visti di persona, si capiva anche se avevano la sciarpa sul viso, questo semmai mi spaventa o forse mi delude, ma è perchè sono un idealista, c’è chi sa sfruttare gli sconvolgimenti ormonali dei giovani per scatenarli e sfasciare le buone iniziative, è successo ieri ma anche in Val Susa, dove questi pazzoidi violenti hanno cercato di vanificare il lavoro di tante persone per bene.

Per fortuna in Val Susa sono seri ed organizzati e hanno saputo reagire, almeno in buona parte…

Cosa manca al coordinamento degli indignati? l’esperienza e la conoscenza fra di noi che li sosteniamo, a Roma eravamo piccoli gruppetti di poche persone che si conoscevano fra loro, almeno uscendo dalle file di partiti e sindacati, che infatti hanno avuto meno problemi con gli incappucciati. Noi non sapevamo cosa fare, cosa dire e con chi, ci siamo solo trovati in mezzo, abbiamo reagito come potevamo, aiutato chi aveva bisogno, registrato quello che riuscivamo.

In america sono anni che fanno sit in e presidi, si conoscono tutti, si organizzano e sanno come fare per cercare di rimanere nelle righe pur facendosi sentire!

Ma credo che questo episodio debba servire soprattutto a fare il punto per ripartire con maggiore slancio, perchè non è finita ma solo cominciata!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...