Formazione continua!

Pubblicato: novembre 1, 2012 in Uncategorized

Stanotte, mentre cercavo di prendere sonno, cosa difficile essendo in ferie e sfaccendato, mi è cominciata a frullare in testa un’idea e voglio proporla a quanti può interessare, magari risolverà i problemi di tanti insegnati trombati dallo stato e tanti lavoratori che ormai necessitano di una formazione continua, ma che le scuole faticano ad offrire, vista la scarsità di fondi, anzi credo che spesso siano in pericolo anche i normali corsi serali…

Possibile che in Italia esista, sostanzialmente una sola organizzazione che offre la possibilità di studiare a casa propria, ma a prezzi spropositati?

Basterebbe che gli insegnanti a spasso si unissero e mettessero insieme le competenze per creare delle piattaforme di insegnamento e studio innovative, sfruttando le nuove tecnologie, i tablet soprattutto, ma anche smartphone e lettori mp3…

Videolezioni, corsi interattivi, innovativi sistemi di autovalutazione e tutto quello che può circondare questo, ad esempio gli strumenti per gli esperimenti di chimica o fisica, di elettronica, di cucito…

La cosa però dovrebbe trovare le forme per avere dei costi accettabili o perlomeno scalari… ovvero, posso comprare i DVD del corso e basarmi solo su quelli, spendendo poco, posso scaricarli spendendo anche meno, posso seguire eventuali corsi o laboratori organizzati, magari col contributo delle scuole normali, quando non sono impegnati per altro…

Anche le scuole superiori o le università, che in teoria hanno molta autonomia, potrebbero far parte di queste StartUp dell’insegnamento 3.0, fornendo anche solo i locali e facilitando gli eventuali esami da privatista, ma anche trovando altre e migliori soluzioni intermedie.

La cosa mi viene in mente perchè anche a me servirebbe, come studente, poter seguire corsi e lezioni per poter finalmente prendere il diploma, anche se poi continuerei ad usufruire di un simile sistema anche solo per rimanere aggiornato.

Ho frequentato il serale e so quanto sia difficile frequentare se si hanno impegni familiari o lavorativi importanti, ad esempio una madre single o separata non può certo pensare di passare tutte le sere per 9 mesi a scuola, mentre può tranquillamente gestire dei corsi del tipo che propongo.

Io che viaggiavo per lavoro e che spero di ricominciare a farlo, avrei bisogno di qualcosa da poter fare quando ho mezz’ora libera, o dopo cena!

Audiolezioni da ascoltare nella pausa pranzo od in macchina, magari mentre si è sul treno e si va al lavoro… o videolezioni da seguire sul tablet…

Potrebbero esserci dei siti di supporto dove, dopo un abbonamento moderato, la gente possa chiedere spiegazioni alla lezione, magari tramite Skype.

Lezioni in videoconferenza, sempre tramite Skype o simili ( parlo di Skype perchè è conosciuto, ma esistono altre possibilità).

Ma anche la vendita di libri e strumenti per seguire meglio le lezioni, come kit per la chimica o l’elettronica, senza che il non comprarli pregiudichi nulla.

Tutto questo potrebbe generare nuovi posti di lavoro per insegnanti a spasso, ma con la dovuta preparazione e persone che rischiano di essere escluse sia dal lavoro o dal suo miglioramento, solo perchè con poche risorse, poco tempo o magari isolate, pensate a chi abita in montagna e fatica a raggiungere il capoluogo di provincia per seguire un corso serale.

Oltre al fatto che i corsi serali non sono quanti dovrebbero, ma questo non è colpa delle scuole che ormai fanno i salti mortali coi pochi fondi che hanno, per questo coinvolgerei anche loro in tutto questo, una forma d’insegnamento parallela ed indipendente che però può dare respiro a tanti, senza avere i costi che ha il monopolista odierno del recupero anni scolastici, senza volerlo sminuire, ma un po’ di concorrenza fa bene a tutti! e non dover fare un mutuo per seguire le lezioni del suddetto mi sembrerebbe auspicabile!

A voi ora prendere l’idea e rendaerla fruibile, soprattutto voi che essendo a spasso avete il tempo per pensarci ed, in fondo, niente da perdere nel provarci!

Certo l’iniziativa dovrebbe essere privata, per aggirare i tentativi del governo di inasinirci tutti, giusto per renderci un po’ più controllabili…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...