I morti non possono smentire… dedicata a Mannino!

Pubblicato: gennaio 8, 2013 in Uncategorized

Ieri sera ho assistito a Piazzapulita, come molti, per vedere l’intervento di Ingroia e mi sono dovuto sorbire le arrampicate sugli specchi di Tremonti, le lezioni del professorino montista e le altre arrampicate del piddino Mughetti. Ingroia si è dovuto accontentare di 3 interventi, che ha comunque saputo gestire egregiamente, con una calma ed una serenità che probabilmente ha imparato nei dibattimenti in tribunale.

Ma ritorniamo al gran finale, alla ciliegina sulla torta che da Formigli non mi aspettavo e che non so dove voleva andare a parare ma credo che abbia fatto solo pubblicità ad Ingroia, sia per la palese bastardata, sia perchè il volerlo rendere un comunista rivoluzionario non credo lo danneggerà, anzi leggevo commenti su twitter di gente che diceva che se fosse vero sarebbe assolutamente certa di votarlo…

Ma la bastardata è stata verso Borsellino, attribuendogli parole e critiche che non potrà smentire, essendo morto, questo non sarebbe dovuto passare in una trasmissione seria, lasciate queste cose a Striscia la Notizia. Senza contare il malcelato tentativo di collocare politicamente Borsellino…

Ma quello che mi ha fatto arrabbiare veramente è la malcelata supposizione di Mannino ( e altri, adire il vero…) che Ingroia stesse preparando da anni la sua entrata in politica ed avesse usato i processi per favorirla… cosa altamente improbabile per motivi che poi spiegherò.

Io sono convinto da anni, che l’esecuzione delle indicazioni di Gelli e della P2 da parte di Berlusconi abbiano preparato il campo al berlusconismo ed alla sua discesa in politica, solo che quest’ultima è stata un fatto contingente, dovuto alla disfatta di Craxi. Ma anni di telefilm dove tutti sono belli ricchi e famosi, di lotterie miracolose e chi più ne ha più ne metta, di certo hanno spianato il campo allo Yuppysmo prima, divenuto poi berlusconismo, ovvero l’idea che se si è furbi abbastanza ci si può arricchire velocemente, le lotterie invece ci hanno portato verso l’attuale deriva del gioco d’azzardo, sempre illudendoci di ricchezze facili e veloci.

Ma dubito che Ingroia abbia pianificato la sua discesa in politica, anche perchè se avesse speso anni a farlo, non farebbe una gran figura, adesso a dover fare tutto di corsa con tempistiche pazzesche!

Senza contare che uno dei fattori scatenanti, la trattativa stato mafia, è divenuto tale per la reazione del capo dello stato e dubito che qualcuno avrebbe potuto saper costruire quel tassello così importante a tavolino. La verità è che (illazioni puramente personali, sia ovvio!) Ingroia, stanco di continui ostacoli da ogni dove alle indagini abbia preferito prendere un po’ di respiro andando in Guatemala e, a seguito di una sollecitazione popolare non indifferente, ricordo che per settimane Facebook postava decine di richieste e suppliche perchè rimanesse in Italia a lottare, una massa enorme di condivisioni, sono nate anche pagine in merito; perciò posso supporre che a quel punto De Magistris abbia pensato che c’era l’occasione di fare un passo avanti con una personalità di tutto rispetto come Ingroia e sia riuscito a trovare le parole per convincerlo!

Per quanto riguarda il fatto che non si sia dimesso dalla magistratura, dovrebbero bastare le sue parole, ma visto che ci sono parecchi ottusi, provo a dare una mia versione del non problema.

Per cominciare il paragone con Grasso, che ha 66 anni, ha già maturato il diritto alla pensione ed è canditato col PD in una posizione di lista blindata, ovvero è sicuro di essere eletto perchè, se anche il PD dovesse calare improvvisamente, supererebbe di certo lo sbarramento, perciò Grasso non rischia nulla e si può anche permettere di fare la mossa di dare le dimissioni.

Ingroia invece ha 11 o 12 anni in meno di Grasso, è perciò lontano dalla pensione, è capolista in una lista che “probabilmente” passerà lo sbarramento e che, comunque ha detto che se va male torna in Guatemala a finire, oppure in magistratura in un ruolo di secondo piano, se poi volete che si tagli anche le vene, ditelo che almeno abbiamo le idee chiare!

Tanto per fare un’ipotesi che non so se calzante, è una mia supposizione, basata sul buon senso, se non altro! Provate a dire voi in famiglia, a parecchi anni dalla pensione, che volete lanciarvi in qualche avventura lasciando alle spalle tutto quanto fatto prima e rischiando di finire disoccupati se va male… immaginato? la randellata della moglie fa ancora male? i figli hanno chiesto un controllo psichiatrico? Non continuiamo a fare i duri e puri col culo degli altri per favore, non esistono solo i virtuosismi ideologici ed ogni tanto bisognerebbe rimanere coi piedi per terra! O preferite quei parlamentari che, dando per scontato di fare politica a vita, hanno dei mutui inumani e sproporzionati!

Oggi ho letto un articolo su Ilaria Cucchi dove si facevano le pulci ad un suo scritto dove ha scritto : se sarò candidata, invece di scrivere “quando”… pure io avrei scritto “se”, fino a giochi fatti, non fosse altro che per scaramanzia! Ma è un chiaro esempio che ormai si attaccano alle virgole per mettere zizzania o denigrare.

Avrei voluto fare un fotomontaggio Che Guevara/Ingroia, ma l’influenza non aiuta, spero che questa rielaborazione possa piacere…Image

Annunci
commenti
  1. CARLA CHIESA ha detto:

    IO AFFERMO CHE IN DATA 17 dicembre 2012 è STATO RESPINTO DA UN GIUDICE PALERMITANO ,PERCHè REDATTO ILLEGITTIMAMENTE, IL VERBALE FIRMATO DAL
    dr. ANTONIO INGROIA.
    IL VERBALE DEL COLLOQUIO è DICHIARATO NULLO PER ASSENZA DEGLI AVVOCATI DIFENSORI DEL BOSS.
    CONCLUSIONE:
    PIAZZA PULITA,APPUNTO!

    • biagiothai ha detto:

      Tradotto per i comuni mortali? Ingroia è un delinquente perchè una volta ha interrogato un boss senza gli avvocati?
      A parte che secondo me il 17/12/2012 non era nemmeno in Italia e se ci era non ha certo fatto lui l’interrogatorio, visto che stava preparandosi ad andarsene in Guatemala, in ogni caso continuo a non capire il senso del commento, perciò se vorrai riscriverlo con parole comprensibili anche ai poveri elettricisti come me, mi faresti un favore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...